Love (Pop)

Love (Pop)

Un momento dello spettacolo di Paolo Re con la InBand sul palco: i musicisti con disabilità di AllegroModerato sono spesso chiamati a collaborazioni (Foto Vasco Dell’Oro)

Una storia buffa e spaventosa – I Beatles del concerto sul tetto, Ariel della Tempesta (ancora Shakespeare!), calciatori di una famosa finale di Coppa dei Campioni e la pizza più gustosa del pianeta mangiata di fronte a un oceano coperto di neve accompagnano il pubblico nell’avventura più strabiliante che possa capitare a un essere umano. Una storia che parla di cose grandi fatte piccole. Per accorgerci che, come i bambini, bisogna credere nell’impossibile.

Situazioni grottesche – Love (Pop) è una favola per adulti: una commedia in due atti con regia e drammaturgia di Paolo Re e Ruggero Dondi, la musica della nostra InBand, che ha visto anche la partecipazione straordinaria di Paolo Jannacci nel ruolo del fattorino delle pizze. In scena a Milano e poi in Sardegna, Love (Pop) è un viaggio lungo una notte intera, un count-down sospeso tra sogno e realtà per cercare di convincere un bambino a vivere su questo pianeta, o forse, semplicemente, per far rinascere il bambino che vive in ognuno di noi.