Tutta un’altra musica

Tutta un’altra musica

Musica all’Ospedale San Carlo di Milano: i bimbi ricoverati suonano guidati dai musicisti con disabilità in veste di tutor, assieme a genitori e medici del reparto (Foto Vasco Dell’Oro)

“Tutta un’altra musica” è un’ attività di laboratori orchestrali per i bambini ricoverati nei reparti di pediatria. AllegroModerato ha attivato questo progetto presso Ospedale Niguarda Ca’ Granda, San Carlo e San Paolo e Buzzi di Milano.

Un’inedita opportunità – Uno studio condotto dall’Associazione culturale pediatri e dalla Società Italiana di Scienze infermieristiche pediatriche ha evidenziato che solo un ospedale su tre offre ai bambini l’opportunità di partecipare ad attività ludico-creative (letture, laboratori e altro). Il nostro progetto è quindi stato accolto con entusiasmo dall’ospedale San Carlo per poi essere esportato nei principali reparti di pediatria milanesi.

Il tutor e una nuova immagine della persona con disabilità – Il progetto è caratterizzato dalla figura dei “tutor”, musicisti con disabilità di AllegroModerato che svolgono attività di volontariato mettendo a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze musicali a favore dei bambini degenti. I bambini “normodotati” temporaneamente ricoverati nei reparti e i musicisti con disabilità, accomunati dall’esperienza del limite, affrontano così positivamente un’esperienza di condivisione e di bellezza. Si realizza quindi un ribaltamento dell’immaginario comune che identifica la persona con disabilità solo come oggetto di cure e non come portatore di abilità. La musica diventa una ricchezza acquisita e quindi spendibile per l’altro in termini di competenze e di comunicazione di sé.

Appuntamento settimanale – I musicisti di AllegroModerato insieme agli insegnanti si recano una volta alla settimana nei reparti per l’attività concordata con le rispettive Direzioni sanitarie. Con gli strumenti appositamente custoditi in ospedale e grazie alla metodologia musicale di AllegroModerato coinvolge per quasi tre ore i piccoli pazienti facendo i laboratori in un’aula musica appositamente allestita, ma all’occorenza anche all’interno delle camere. Ai laboratori partecipano anche i genitori dei pazienti ed anche medici e infermieri creando un clima di forte empatia.

Contributi importanti – I progetti sono stati via via economicamente sostenuti dalla Fondazione Alta Mane Italia, dalla Fondazione Cattolica, dalla Fondazione Cariplo, da Enel nel cuore, dal Rotary Club Milano Vittoria e da Unicredit Foundation.

Il libro – L’esperienza di questi anni si è trasformata in ricerca prendendo la forma di un libro: “Tutta un’altra musica: I laboratori musicali integrati in Pediatria di AllegroModerato” (a cura di Franco Dovigo, Matteo Rossi e Marco Sciammarella, edito da FrancoAngeli, pp.128, € 15).

Rassegna stampa – Qui potete consultare alcuni servizi giornalistici pubblicati da:
* Il Corriere della Sera  * La Repubblica  * Il Giorno

Un video realizzato dai nostri film-maker

Sul progetto “Tutta un’altra musica” è stato realizzato un bel video dai partecipanti al corso “ConCerti Sguardi” di AllegroModerato. Eccolo: