Il vostro 5×1000 è musica per le nostre orecchie

Il vostro 5×1000 è musica per le nostre orecchie

È noto che gli amici si vedono nel momento del bisogno. Verissimo: quando arriva la stagione del 5 x 1000 AllegroModerato ha davvero bisogno di tutti i suoi amici (e anche degli amici degli amici). Lo Stato ha infatti stabilito ormai da anni di destinare una quota del 5 x 1000 dell’Irpef a finalità di sostegno di particolari enti no profit. Come AllegroModerato, appunto.
Questa volta, per ricordarvi quanto per noi sia importante la scadenza del 5 x 1000, abbiamo coinvolto anche tre dei nostri musicisti in veste di “testimonial”: le loro sono storie diverse, ma tutte accomunate dal grande amore per la musica.

Foto: Enrico Magri

Il primo è Paolo, 19 anni, appassionato di blues e chitarrista della InBand: è stato l’ultimo a entrare nel nostro gruppo rock/jazz, ma purtroppo lo scoppio della pandemia gli ha negato la gioia di partecipare ai concerti. Con i suoi compagni continua a provare e il repertorio si sta comunque allargando, ma la InBand non ha più potuto contribuire, con i (piccoli) introiti derivanti dalle esibizioni a sostenere anche economicamente le attività della cooperativa. Il vostro 5 x 1000 servirà anche a questo e speriamo che presto Paolo e gli altri musicisti della InBand possano tornare a esibirsi sul palco.

Foto: Enrico Magri

La seconda è Giulia, 28 anni, violoncellista dell’Orchestra Sinfonica e della formazione che ha portato in giro per l’Italia lo spettacolo “Otello Circus”. Pure in questo caso il Covid-19 ha impedito di proseguire con le repliche e Giulia – una ragazza giustamente prudente – si è anche trovata in difficoltà a continuare con le lezioni e le prove “in presenza” quando sono ricominciate, pur nel rispetto di tutte le precauzioni possibili. Come lei hanno scelto di suonare solo “in distanza” diversi altri musicisti e ciò ha comportato una serie di spese non indifferenti per dotare la cooperativa delle tecnologie necessarie. Aiutateci con il vostro 5 x 1000 a far sì che AllegroModerato continui a far fronte a questo nuovo impegno.

Foto: Enrico Magri

Il terzo è Matteo, 32 anni, violoncello e percussioni, un veterano della cooperativa con l’Orchestra, gli ensemble cameristici e soprattutto con il progetto “Tutta un’altra musica”, quello che ha coinvolto e fatto ritrovare il sorriso ai bambini ricoverati nei reparti di Pediatria degli ospedali milanesi. Inutile dire che anche questa esperienza – benché apprezzatissima – si è dovuta fermare; e con questo stop sono logicamente venuti meno anche gli stanziamenti di enti e fondazioni che ne avevano permesso lo svolgimento. Matteo e tanti altri musicisti continuano comunque a provare augurandosi di poter tornare presto dai bambini ricoverati. Il vostro 5 x 1000 servirà anche alla ripresa di questa iniziativa appena possibile.


Le storie di Paolo, Giulia e Matteo


Come si dona il 5 x 1000 ad AllegroModerato?

Versare il 5 x 1000 non costa nulla e anche chi non presenta il 730 o Redditi (ex Unico), ma riceve il modello CUD dal proprio datore di lavoro può devolvere questa piccola somma. Negli scorsi anni, grazie alle quote di 5 x 1000 ricevute, AllegroModerato ha potuto erogare diverse borse di studio, rinnovare il proprio parco-strumenti e provvedere alle tante spese di gestione della cooperativa. Nell’ultimo anno, come vi abbiamo appena raccontato, le difficoltà sono notevolmente aumentate: sosteneteci anche voi, non vi costa nulla!

Nella vostra dichiarazione dei redditi cercate “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative…”, firmate e inserite il codice fiscale di AllegroModerato:

07463850961

Grazie di cuore!

Condividi anche tu: